Suona l’inno europeo, Farage si volta di spalle. Ira di Tajani

Condividi

 

Si sono alzati in piedi durante l’inno europeo, cosi’ come da tradizione. Ma lo hanno fatto voltando le spalle al bancone della presidenza e ai musicisti che stavano suonando. Autori del gesto gli eurodeputati del Brexit party, il nuovo partito di Nigel Farage. L’episodio è avvenuto durante la cerimonia d’insediamento della nuova Eurocamera a Strasburgo.

“Benvenuti al Parlamento europeo, la casa della democrazia l’unica istituzione europea eletta dai cittadini. Benvenuti, ciascun deputato rappresenta i suoi cittadini, buon lavoro ai neo eletti”, ha esordito Antonio Tajani, presidente dell’Aula fino all’elezione del suo successore attesa per mercoledi’. A quel punto, Tajani ha lasciato la parola alla musica, all’Inno alla gioia, l’inno europeo.



Ma quando i musicisti hanno iniziato a suonare, diversi eurodeputati sono rimasti seduti. Non quelli del Brexit party, che hanno pensato bene di fare un gesto ancora più eclatante, voltando le spalle all’emiciclo.

“Alzarsi in piedi è una questione di rispetto, non significa condividere l’Ue, anche quando si ascolta l’inno di un altro Paese ci si alza in piedi”, ha detto Tajani riscuotendo un applauso da parte dell’Aula.

http://europa.today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -