Scandalo Csm, Fdi: ”Commissione d’inchiesta”

Istituire una commissione d’inchiesta bicamerale sulle vicende relative al Csm e al presunto ‘mercato delle nomine’ nelle Procure: lo chiede Fratelli d’Italia, con un flash-mob che si e’ tenuto ieri davanti al Senato, cui seguira’ un disegno di legge a riguardo. Al flash mob erano presenti diversi parlamentari FdI, tra i quali il capogruppo al Senato, Luca Ciriani, e Daniela Santanche’, che indossavano guanti bianchi e hanno srotolato uno striscione in cui chiedono ”Procure pulite” e ”basta Lotti-zzazione della giustizia”.

”FdI e’ l’unico movimento politico – ha detto Daniela Santanche’ – che ha preso una posizione chiara sulla vicenda. Vogliamo procure pulite e stiamo coi magistrati onesti, che fanno bene il proprio lavoro. Chiediamo una commissione d’inchiesta bicamerale subito”. Le ha fatto eco il capogruppo Ciriani, per il quale ”i cittadini hanno diritto a una magistratura pulita. Chi fa il magistrato – ha proseguito – non puo’ fare il politico e presenteremo una mozione a riguardo”.

”E il piu’ grande scandalo – ha detto il capogruppo in commissione Giustizia, Alberto Balboni – che ha coinvolto la magistratura italiana dal dopoguerra a oggi”. FdI chiede anche l’azzeramento del Csm e la fine dello ”strapotere delle correnti” al suo interno.

Bufera Csm, Palamara tira in ballo il consigliere di Mattarella

 

Condividi