Nomine procura Roma, si autosospendono togati Csm che incontrarono Lotti

Condividi

 

I consiglieri del Csm Corrado Cartoni e Antonio Lepre, di Magistratura indipendente, che non sono coinvolti nell’inchiesta di Perugia ma che avrebbero partecipato, insieme a Luca Palamara, a un incontro con Luca Lotti e Cosimo Ferri, per discutere della nomina del procuratore di Roma, si sono autosospesi. Lo hanno annunciato gli stessi togati in una nota diffusa nella tarda serata di ieri.

”Pur consapevoli e certi della correttezza del nostro operato, per senso istituzionale e per evitare attacchi strumentali al Csm – scrivono Cartoni e Lepre- comunichiamo la autosospensione dalle funzioni consiliari in attesa che sia fatta chiarezza sulla vicenda”.



La decisione è arrivata al termine di una giornata che ha visto a Palazzo dei Marescialli una serie di incontri tra i gruppi e una lunga riunione di tutti i consiglieri, laici e togati, con. Il vicepresidente Ermini si era prima recato al Quirinale, in vista del plenum straordinario previsto oggi pomeriggio. E le dimissioni dei due consiglieri, o almeno la loro sospensione, erano state auspicate e sollecitate. adnkronos

Inchiesta magistratura, atti di Perugia al Csm: nelle carte spunta Ermini

 



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -