Furti in abitazioni per 2 milioni nel nordest: arrestati albanesi

Condividi

 

La polizia di Stato di Pordenone ha eseguito provvedimenti restrittivi disposti nei confronti dei componenti di una banda criminale specializzata nella commissione di rapine in ville e abitazioni nel Nordest. Si tratta di tre cittadini albanesi responsabili di 66 furti aggravati in ville e abitazioni nelle province di Pordenone e Treviso. Circa 2 milioni di euro il bottino tra denaro contante, gioielli, orologi, lingotti in oro.

I tre arrestati hanno numerosi precedenti per furto e a loro viene ora contestata una lunga serie di colpi compiuti nel nord-est, principalmente nelle Province di Pordenone e Treviso, a partire dalle settimane prima del Natale 2018.



Sequestrati denaro contante, gioielli, orologi, lingotti in oro, oltre a pistole e munizioni che i banditi sarebbero stati pronti a utilizzare nel corso dei loro raid serali e notturni nelle abitazioni. I soldi e i gioielli rubati venivani portati in Albania per essere riciclati e investiti.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -