25 aprile, ‘partigiani’ minacciano il sindaco

Condividi

 

LENTATE SUL SEVESO (MONZA) – “Se il partigiano contraddirai, minacce riceverai”. Sono le parole scritte su uno striscione comparso stamane davanti al Comune di Lentate sul Seveso, in Brianza, contro il sindaco Laura Ferrari, Forza Italia, dopo la sua decisione di celebrare il 25 aprile con una cerimonia diversa da quelle canoniche.

Una celebrazione senza discorsi di istituzioni o associazioni ma con la semplice deposizione di una corona in ricordo dei caduti, per “far riflettere sul significato di una festa che dovrebbe unire e non dividere”, come ha dichiarato nei giorni scorsi Ferrari, che è sposata con il capogruppo della Lega al Senato Massimiliano Romeo.



La sua decisione ha scatenato critiche e pesanti minacce sui social tra cui “appenditi a testa in giù” e “sparati”. A Lentate sono arrivati anche i Sentinelli, che hanno esposto un cartello con scritto “Non alLENTATE la guardia”, ricordando che “la Resistenza non ha scadenza”. ansa



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -