Milano, bande di ladre a caccia di turisti: 30 nomadi bloccate. La metà incinte

Condividi

 

Milano – Si sono date appuntamento mercoledì mattina sulla linea rossa del metrò per dare l’assalto a turisti e visitatori in viaggio verso il Salone del Mobile, alla Fiera di Rho. Gli agenti della Polmetro ne hanno censite una trentina sulla banchina della fermata Amendola, tutte ragazze nomadi sospettate di essere lì per derubare i passeggeri della metropolitana: 17 sprovviste di documenti, di cui 13 in stato di gravidanza, sono state accompagnate in Questura per essere identificate. Tre del gruppo sono state invece accusate di aver aggredito una 37enne cinese a bordo del treno che stava arrivando in stazione, partito meno di un minuto prima da Pagano.

Come scrive Il Giorno, una di loro che dall’esame osseo è risultata essere una minorenne di 16-17 anni di età, è stata arrestata per rapina: secondo la testimonianza della vittima e delle sue amiche, è stata lei a infilare le mani nella borsa e a tirar fuori il portafogli con mille euro in contanti all’interno (i soldi sono spariti nel nulla). Le due complici, di 19 e 31 anni, sono state indagate e sottoposte a un foglio di via obbligatorio: basterà a tenerle lontane dai mezzi pubblici?



A proposito di centrale, mercoledì sera un’altra ladra, una neodiciottenne originaria della Bosnia Erzegovina ma attualmente senza fissa dimora, è stata bloccata dai carabinieri del Radiomobile all’interno del mezzanino del metrò: stando a quanto ricostruito, poco prima la ragazza, insieme a una complice poi fuggita, aveva cercato di derubare un 26enne di Singapore, pure lui a Milano per il Salone del Mobile; il giovane è riuscito a bloccare la 18enne e a dare l’allarme agli addetti Atm, che a loro volta hanno allertato la centrale operativa di via Moscova.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -