Metro Termini: immigrati senza biglietto aggrediscono vigilantes, quattro feriti

Condividi

 

Metro Termini: senza biglietti aggrediscono vigilantes, quattro feriti  – Hanno scavalcato i tornelli della metro senza degnarsi della presenza del personale addetto al controllo ed una volta fermati hanno aggredito le Guardie Giurate Particolari. È accaduto venerdì 22 marzo in due distinti epsiodi sempre alla fermata Termini della linea B della Metro.

In particolare sono stati i Carabinieri del Nucleo Scalo Termini a bloccare un uomo somalo di 32 anni, pluripregiudicato e nella Capitale senza fissa dimora. L’uomo ha scavalcato i tornelli di accesso alla fermata nel tentativo di raggiungere le banchine. Fermato dalle guardie particolari giurate in servizio nella metro che, loro malgrado, sono state violentemente aggredite, alla presenza a supporto anche di personale della sicurezza di Atac. L’arrivo dei Carabinieri ha posto fine alle scorribande del cittadino somalo che è stato ammanettato portato in caserma con l’accusa di violenza a incaricato di pubblico servizio.



Le 3 G.P.G. coinvolte hanno riportato lesioni con prognosi che vanno dai 3 ai 5 giorni.

Poche ore prima erano invece stati i Carabinieri della Compagnia Roma Centro ad arrestare con l’accusa di tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale un uomo nigeriano di 34 anni, residente nella provincia di Terni ma di fatto senza fissa dimora e con precedenti.

L’uomo, sprovvisto di biglietto, è stato fermato – con non poche difficoltà – dal personale di vigilanza in servizio nella linea B della metropolitana, fermata piazza Cinquecento, subito dopo aver scavalcato i tornelli di accesso, alla presenza a supporto anche di personale della sicurezza di Atac.

Il 34enne ha iniziato a minacciare le G.P.G., opponendo una strenua resistenza e provocando ad una di esse, una donna di 41 anni, lesioni a una spalla giudicate guaribili in 7 giorni. Il 34enne è stato ammanettato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro e portato in caserma in attesa del rito direttissimo.

www.romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -