Milano: soldi per permessi soggiorno, tre arresti

Condividi

 

MILANO, 26 FEB – Un poliziotto dell’Ufficio immigrazione della questura di Milano, sua moglie cinese e un connazionale di quest’ultima sono stati arrestati per corruzione e falso nell’ambito di un’indagine della Squadra Mobile sull’emissione di permessi di soggiorno.

L’agente di 50 anni, in servizio all’Ufficio da almeno 10, è stato arrestato questa mattina su ordinanza di custodia cautelare, la moglie e l’altro cinese non sono stati ancora rintracciati.

Nel provvedimento ci sono anche 18 obblighi di firma per i corruttori, tutti cittadini cinesi residenti in diverse città italiane. Il gruppo aveva un tariffario preciso, a seconda della tipologia del documento i prezzi variavano tra i 5 e gli 8mila euro. I colleghi che hanno arrestato l’agente infedele gli hanno sequestrato una villetta in zona Famagosta e un’altra nel quartiere De Angeli. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -