Merkel: Germania consapevole per sofferenze inflitte ai greci durante il nazismo

Condividi

 

ATENE – La Germania “è cosciente della sua responsabilità storica” per “la sofferenza” inflitta al popolo greco durante l’occupazione nazista, nella Seconda Guerra Mondiale. Lo ha detto oggi la cancelliera tedesca, Angela Merkel, nella sua s visita ad Atene.

Le dichiarazioni della cancelliera fanno seguito a quelle fatte cinque anni fa dall’ex presidente tedesco Joachim Gauck, che aveva pubblicamente chiesto “il perdono a nome della Germania” alle famiglie delle vittime di un massacro compiuto dall’esercito tedesco durante l’occupazione.



Secondo la Germania, la questione dei danni e delle riparazioni è già stata risolta nell’ambito di accordi internazionali. Ma in Grecia il dibattito sul tema si è ravvivato in seguito alla crisi del debito degli anni scorsi. In passato, un rapporto della Contabilità nazionale greca aveva valutato a 162 miliardi di euro le riparazioni dovute dalla Germania per l’occupazione, durata dal 1941 al 1944, e per un prestito forzato imposto ad Atene nel 1942. ANSAMED

La Germania guadagna 1,3 miliardi dai prestiti concessi alla Grecia

La Germania si compra tutti gli aeroporti della Grecia

Germania, Schaeuble: No taglio del debito alla Grecia

Ricatto della Germania alla Grecia

LaRouche: “La Grecia non deve niente. Il saccheggio non costituisce un debito legittimo”

Grecia, Tsipras: la Bce ha messo una corda intorno al nostro collo



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -