Imam canadese: augurare ‘Buon Natale’ è peggio di un omicidio

Condividi

 

Un imam canadese ha detto che i musulmani che si congratulano con i cristiani per le feste di Natale  commettono crimini peggiori dell’ adulterio e dell’omicidio. Durante un sermone nella Columbia Britannica, lo sceicco Younus Kathrada ha detto di aver visto con “grande tristezza” il comportamento dei suoi concittadini per le “false vacanze”.

Ha anche affermato che i musulmani “devono sentirsi offesi” dalle credenze dei cristiani.



“C’è chi dirà loro ‘Buon Natale’. ” Di che cosa ti congratuli con loro?. Auguri per la nascita del vostro Signore? È accettabile per un musulmano? State approvando le loro credenze? Dicendo Buon Natale le state approvando“

Ha poi affermato che “se una persona dovesse commettere ogni grave peccato – come commettere adulterio, mentire, assassinare … questo non sarebbe nulla in confronto al peccato di fare gli auguri e salutare i non musulmani per le loro feste false”.

Kathrada ha subito puntualizzato che non intendeva dire che i musulmani dovrebbero trattare i non musulmani in modo cattivo. “Non sto dicendo, e non ho mai detto, esco e li uccido, e faccio questo a loro … No! Perché Allah ci dice di non permettere l’inimicizia che può esistere tra te e un popolo per farti essere ingiusto verso di loro. Piuttosto, sii giusto.”



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -