Proteste in Francia, Macron ai gilet gialli: “vergogna”

Dopo una giornata di scontri sugli Champs Elysees tra i manifestanti dei gilet gialli e la polizia il presidente francese Emmanuel Macron ha condannato le violenze: “vergogna”. “Grazie alla forze dell’ordine per il loro coraggio e la loro professionalità. Vergogna a chi le ha aggredite, vergogna ha chi ha aggredito cittadini e giornalisti, vergogna a chi ha tentato di intimidire dei parlamentari. Non c’è posto nella Repubblica per queste violenze” ha scritto su Twitter il capo dello Stato francese, principale obiettivo delle proteste.

Perché i francesi sono furiosi e vogliono liberarsi di Macron

 

 

Condividi