Messa in sicurezza del territorio, il contratto fu fermato dal governo Gentiloni

BRUXELLES – I servizi della Banca europea per gli investimenti (Bei) e il ministero dell’Ambiente stanno ancora lavorando sul finanziamento da 800 milioni per un grande piano di opere contro il dissesto idrogeologico. E’ quanto si apprende in ambienti vicini alla Bei. La durata massima dei finanziamenti della Bei è di 25 anni, secondo simulazioni, il prestito permetterebbe all’Italia un risparmio anche superiore a 150 milioni di euro sulla spesa per interessi.

Secondo fonti raccolte a Bruxelles, il contratto per il prestito da 800 milioni di euro era già stato sottoscritto a dicembre 2017 con il ministero dell’Economia, mentre quello con il ministero dell’Ambiente (necessario per attivare l’erogazione del finanziamento) ha subito ritardi dovuti a lungaggini e rigidità, a livello tecnico, della vecchia gestione di governo (Gentiloni, Pd)

http://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2018/11/05/maltempo-fonti-bei-lavora-con-italia-a-prestito-800-milioni_319d360d-ec85-4722-838f-9a02157e7e09.html

 

Condividi