Avvocato italiano ucciso dalla fidanzata brasiliana

SAN PAOLO, 6 NOV – Una donna brasiliana ha confessato alla polizia dello stato di Alagoas, in Brasile, di aver ucciso il suo fidanzato italiano, l’avvocato Carlo Cicchelli, 48 anni, di Torino, con il quale viveva nella città di Maceiò. Lo riporta il sito d’informazione brasiliano G1.

Il fatto è avvenuto un mese fa e il cadavere è rimasto nascosto per tutto questo tempo in casa della donna. Di fronte all’insistenza delle richieste della famiglia, la signora inviava messaggi come se a farlo fosse lui e chiedeva anche soldi. La famiglia di Cicchelli ha inviato 5.000 euro su un conto bancario brasiliano.

Cicchelli aveva conosciuto la donna a Torino e si era trasferito con lei in Brasile nel giugno scorso.

Condividi