Grecia, proteste contro costruzione di una moschea con fondi pubblici

Condividi

 

di Euronews

Diverse centinaia di manifestanti di Alba Dorata, il partito di destra greco, si sono riuniti per protestare ad Atene contro il piano di costruzione statale di una moschea che dovrà nascere proprio nella capitale greca con fondi di Stato.

Le forze dell’ordine hanno utilizzato mezzi della polizia per bloccare le strade adiacenti l’area in questione mentre era in corso la protesta che tuttavia non ha registrato arresti.

La decisione del governo è arrivata dopo anni di posticipazioni e indecisioni, e il sito si trova all’interno di una vecchia area industriale di Atene che ospita una vasta comunità di migranti e turisti. Al momento i musulmani si riuniscono nelle case per seguire il loro rito di preghiere.

Il leader di Alba Dorata, Nikos Michaloliakos, ha anche parlato durante la manifestazione accusando di tradimento gli esponenti di sinistra del governo. Un partito, quello di Alba Dorata, che oggi conta 15 membri nel parlamento greco.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -