Genova: ecuadoriano aggredisce agente a coltellate, collega spara e lo uccide

Genova – La tragedia è accaduta in una abitazione in via Borzoli.

Colpito da un agente

Ventenne ucciso a #Genova, la telefonata al 112 della madre: «Mio figlio è armato e ubriaco: qui è un macello»LEGGI: http://bit.ly/LatelefonataVIDEO di Licia Casali

Geplaatst door Il Secolo XIX op woensdag 13 juni 2018

GENOVA, 10 GIU – Un ecuadoriano di circa 20 anni è rimasto ucciso nella sua casa a Genova durante una colluttazione con un agente di polizia intervenuto su richiesta della madre al culmine di una lite. Secondo la ricostruzione fornita dalla polizia, l’agente è stato aggredito a colpi di coltello dal giovane, è stato raggiunto da uno o più fendenti ed è stato ricoverato all’ospedale San Martino.

E nel corso dell’aggressione uno degli agenti avrebbe sparato colpendo mortalmente l’ecuadoriano.

La tragedia è avvenuta in una abitazione nel quartiere di Borzoli. La madre del giovane, secondo quanto riferito dalla polizia, ha chiamato il 118 perchè il figlio dava in escandescenze, ma quando la situazione è peggiorata si è barricata in una stanza con la figlia ed ha chiamato anche la polizia. Quando gli agenti sono arrivati nella casa il giovane sembrava essersi tranquillizzato ma quando un poliziotto gli si è avvicinato ha impugnato un coltello e lo ha aggredito. Nella colluttazione il giovane è morto e l’agente è rimasto ferito.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -