Pakistan: morta la cristiana bruciata viva perché non voleva convertirsi all’Islam

Condividi

 

Islamabad, 23 apr. (Aki) – E’ morta Asma, la ragazza cristiana bruciata viva in Pakistan per aver rifiutato la conversione all’Islam e le nozze con un musulmano. La 25enne Asma è morta ieri sera al Mayo Hospital di Lahore, come si legge sul giornale Pakistan Today.

La ragazza era stata ricoverata qui per le gravi ustioni dopo l’aggressione subita a Sialkot, nel nordest del Pakistan. Il padre, Yaqoob Masih, ha accusato Rizwan Gujjar per l’aggressione a sua figlia. Ha detto di averlo visto “fuggire mentre Asma era avvolta dalle fiamme” e ha riferito come sua figlia gli abbia raccontato del suo rifiuto alla proposta di matrimonio perché non voleva convertirsi all’Islam.

Gujjar, scrive il Pakistan Today citando fonti della polizia, è stato arrestato e ha “confessato”. (Aki)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -