“Profughi” al lavoro per il verde pubblico: non si presenta nessuno

 

Lavoro immigrati – In provincia di Padova un sindaco si è illuso di mettere al lavoro i “profughi” per pulire i parchi pubblici, ma il giorno prefissato per il primo appuntamento… non si è presentato nessuno (alla faccia dell’integrazione…). Si trattava di un lavoro semplice e poco faticoso, ma i migranti, che vivono sulle colline in una enorme villa con parco e piscina, hanno preferito eclissarsi senza dare spiegazioni

IMOLAOGGI
e' un sito di informazione libera
che non riceve finanziamenti
LA NOSTRA INDIPENDENZA SEI TU

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

Oppure fai una donazione con PayPal


   

 

 

2 Commenti per ““Profughi” al lavoro per il verde pubblico: non si presenta nessuno”

  1. A me fa specie quelle persone quaquaraqua o che hanno un ritorno nel lodare certa gente, che si vergognassero villa con piscina, se e vero si debbono vergognare tutti nessuno escluso, in quanto gli Italiani dormono dentro le auto per chi c’è l’ha gli altri sotto i ponti per non parlare che vengano mandati via dalle mense perchè sono sole per i CLANDESTINI, Vergognatevi Sxxxxxxi!

  2. LAVORARE STANCA !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -