Chiede il pizzo ai trans minacciandoli con benzina, arrestato albanese

 

MILANO, 14 AGO – Con bottigliette di benzina e accendino terrorizzava i trans milanesi imponendo loro, da almeno un paio d’anni, il pagamento di una sorta di pizzo per esercitare in strada. L’uomo, un 37enne albanese senza fissa dimora ed egli stesso dedito alla prostituzione e alla droga, con precedenti, che si faceva chiamare ‘Eros’, è stato arrestato dalla Polizia di Stato.

La prima denuncia, da parte di un transessuale, è datata 4 agosto, ma poi ne sono seguite diverse altre da parte di una comunità trans di via Novara che era letteralmente terrorizzata. Ogni volta la stessa storia: ‘elargire’ 50, 100 euro, o venire minacciati di essere cosparsi di benzina (in un caso l’uomo è arrivato a gettare fisicamente liquido infiammabile) o rapinati della borsetta, o magari minacciati con qualche oggetto. Identificato e denunciato una prima volta alcuni giorni fa, è stato poi riconosciuto da tutti i denuncianti e arrestato dagli agenti del commissariato Bonola. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -