Rifugiato accoltella un altro straniero a Milano. Denunciato

 

MILANO, 24 APR – Ieri sera a Milano un rifugiato politico del Gambia ha accoltellato un altro straniero, ma è stato rintracciato da polizia e carabinieri e denunciato. Il ferito non è in pericolo di vita e l’aggressore avrebbe ammesso le sue responsabilità. C’è da chiedersi con quale criterio venga dato lo status di rifugiato, dal momento che il Gambia è considerato un Paese abbastanza sicuro.

E’ accaduto alle 22 di ieri in viale Gadio dove un congolese di 36 anni è stato aggredito e accoltellato a un gluteo. Una ferita profonda, vicino a un’arteria, tanto che l’uomo è stato ricoverato in codice rosso e poi ha riportato una prognosi di 30 giorni. E’ stato lui stesso a consegnare il telefonino del tuo assalitore, che era stato perso durante la colluttazione. La polizia, scoperta la residenza del proprietario del cellulare a S.Zenone al Lambro (Lodi) ha avvisato i carabinieri di Melegnano (Lodi) che lo hanno rintracciato e denunciato per lesioni aggravate. Si tratta di un rifugiato politico del Gambia, di 26 anni, ospite di una struttura di accoglienza a S.Zenone, l’ex Hotel Alma. (con fonte ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -