Napoli, centrocampista El Kaddouri: i razzisti non capiscono l’islam

 

“Ieri sera l’umanità è stata attaccata da assassini fanatici, nulla hanno a che fare con l’Islam e con noi musulmani”. E’ il messaggio postato su Instagram da Omar El Kaddouri, centrocampista del Napoli e della nazionale marocchina.

“Chi ora dissemina messaggi di razzismo verso tutta la comunità islamica forse non ha capito nulla di ciò che è veramente l’Islam…”, ha aggiunto il giocatore, che ha anche pubblicato una foto con la scritta su fondo nero “Pray for Paris”.

La rivendicazione ufficiale dell’isis

Urgente: Dichiarazione sull’invasione contro i crociati francesi

Nel nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso, l’Onnipotente.

E loro pensavano che le loro fortezze li avrebbero difesi da Allah! Ma Allah (Tormento) li ha raggiunto nel posto in cui meno se lo aspettavano e ha gettato il terrore nei loro cuori in modo da distruggere le loro abitazioni con le loro mani e le mani dei credenti. E poi guardate, voi con i vostri occhi.

Un gruppo fedele dei soldati del Califfato, che Allah nobilita e rende vittorioso, ha lanciato un attacco benedetto, per cui Allah ha facilitato il successo, puntando la capitale della prostituzione e dell’oscenità, il portatore della bandiera della Croce in Europa, Parigi…

Questo gruppo di soldati era onesto con Allah, e Allah ha conquistato attraverso le loro mani il cuore dei Crociati nel bel mezzo della loro terra, dove otto fratelli avvolti in cinture esplosive e armati di fucili, hanno colpito siti scelti accuratamente nel cuore della capitale della Francia, tra cui lo Stade de France durante il match tra il Crociato tedesco e quello francese, dove il buffone di Francia, Francois Hollande, era presente.

Essi hanno inoltre colpito il Bataclan Conference Center, dove centinaia di apostati si erano riuniti in un partito della prostituzione dissoluto, e in altre aree nel 10 ° e 11 ° e 18 ° arrondissement e in modo coordinato. Così Parigi tremò sotto i loro piedi, e le sue strade erano strette su di loro, e il risultato degli attacchi è stata la morte di non meno di 100 crociati e il ferimento di più di quelli, e ad Allah è tutto lode e riconoscenza.

Allah aveva concesso ai nostri fratelli la loro volontà e ha dato loro ciò che amavano, perché ha fatto esplodere le loro cinture nelle riunioni dei miscredenti dopo aver finito le munizioni, chiediamo ad Allah di accettarli tra i martiri.

Sappiate che la Francia e coloro che camminano nel suo percorso rimarranno in cima alla lista degli obiettivi dello Stato Islamico, e che l’odore della morte non lascerà mai il loro naso fintanto che portano il convoglio della campagna crociata, e il coraggio di maledire il nostro Profeta, e che sono orgogliosi di combattere l’Islam in Francia e colpire i musulmani nella terra del Califfato con i loro aerei, che non li aiutano per le strade e i vicoli di Parigi.

Questo attacco è l’inizio della tempesta e un avvertimento a coloro che desiderano imparare. Allah è grande!

“Ma l’onore, potenza e gloria appartengono ad Allah e al Suo Profeta Maometto, e ai credenti, ma gli ipocriti non lo sanno.”

parigi-isis



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -