La Merkel getta la maschera: via il salario minimo per assumere profughi a costi bassissimi

BERLINO – Si potrebbe scrivere: la signora Merkel getta la maschera, e dietro il volto sorridente “dell’accoglienza dei profughi” compare quello molto meno allegro del lavoro sottopagato per gli stessi profughi “accolti” in Germania.

Angela-Merkel

Infatti, proprio all’interno dell’Unione tedesca di centro-destra (Cdu) – partito di cui il capo è Angela Merkel – si e’ aperto il dibattito sulla possibilita’ di accantonare il salario minimo per “agevolare e accelerare” il processo di “integrazione dei profughi” nel mercato del lavoro tedesco. In pratica, eliminando il limite minimo del salario (che si calcola su base oraria) le aziende tedesche potranno assumere manodopera a costi molto inferiori degli attuali, e quindi diventa molto più chiaro quale è stato il vero movente della strabiliante “apertura” della Merkel ai “profughi” in fuga dalla guerra in Medio Oriente.

In un nuovo documento programmatico riportato dal quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, il Consiglio economico della Cdu scrive che “per evitare l’aumento della disoccupazione, accanto ad una vasta offerta di corsi di lingua e di formazione, bisognerebbe abbassare il livello dei salari iniziali”: ma per farlo, “si rende necessaria l’introduzione di una deroga al salario minimo e all’interno del contratto collettivo le parti sociali dovranno accordare un piu’ basso stipendio d’ingresso per i profughi”.

Il documento pubblicato dal più autorevole e diffuso quotidiano tedesco non dà adito a fraintendimenti: la Cdu vuole preparare il terreno all’uso di manodopera extracomunitaria a bassissimo costo ed equivalenti condizioni di vita, che con paghe da fame definire miserabili non è esagerazione.

E il membro del Consiglio direttivo della Cdu, Jens Spahn, ha gia’ dichiarato che l’arrivo di profughi non qualificati nel settore dei servizi richiedera’ la “revisione” del salario minimo.

Il governatore della Sassonia-Anhalt, Reiner Haseloff, chiede addirittura delle deroghe al minimo salariale per i soli “profughi”: secondo Haseloff, infatti, sarebbero necessarie soluzioni speciali e ulteriori flessibilizzazioni affinche’ anche le persone meno qualificate “abbiano la possibilita’ di partecipare al mercato del lavoro”.

Il presidente dell’organizzazione delle medie imprese, Carsten Linnemann, mette pero’ in guardia dalla “creazione di una sorta di mercato del lavoro straordinario per i profughi”: una situazione che incentiverebbe ancora di piu’ i migranti a lasciare i loro paesi alla volta della Germania per motivi economici. Ovviamente è una posizione pretestuosa, la sua. Infatti, il governo Merkel ha già chiarito in più occasioni che i “migranti per ragioni economiche” verranno tutti espulsi.

Redazione Milano – IL NORD

E’ questa la spiegazione per le drastiche politiche dittatoriali travestite da antirazzismo: nulla deve ostacolare il business  Germania: chi pubblica messaggi “xenofobi” potrebbe perdere il lavoro e i figli



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -