Monti: quando c’è la casa di proprietà il mercato del lavoro è meno mobile

 

Riportiamo da video (Rai 3 – Agorà, 28 luglio 2015) Dal minuto 50 in poi

Mario Monti: “Abbiamo un’altissima percentuale di cittadini che sono proprietari della casa e allora, da questo, il passaggio logico è quindi la casa è sacra come la famiglia quindi non va tassata.

Conseguenze di questo modo di pensare

primo: siamo un paese con un altissimo debito pubblico e un altissimo patrimonio privato, cominciamo a togliere un pezzo rilevante di questo patrimonio dalla possibilità di esere tassato

seconda cosa: una famiglia, se investe nella casa, spesso questo investimento è a scapito nell’investimento nell’educazione dei figli. Per creare una maggiore occupabilità nel mercato del lavoro nelle giovani generazioni l’investimento nell’educazione è quello piu’ importante.

Altra cosa: quando c’è la casa di proprietà, c’è meno mobilità nel paese, il mercato del lavoro è meno mobile

Lucia Annunziata: “E dunque l’Imu che c’entra? L’Imu rende ancora piu’ statica questa cosa perché rende la casa ancora piu’ costosa.”

Mario Monti: “Se noi vogliamo continuare ad avere una scarsa mobilità e giovani che vivono a lungo con i genitori e le caratteristiche che fanno dell’Italia un paese poco competitivo, allora andiamo avanti a dare un trattamento privilegiato sulla casa.”



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -