La Troika vuole prestare alla Grecia altri 74 miliardi di euro

troika-draghi-juncker-lagarde

 

Il terzo programma di aiuti alla Grecia implica un fabbisogno di finanziamenti da circa 74 miliardi di euro, secondo le tre istituzioni (nome politically correct per imbecilli che indica LA TROIKA) che stanno completando le valutazioni tecniche della nuova richiesta di supporto avanzata da Atene. Lo riporta Dow Jones citando tre diverse fonti europee e precisando che questo valore include i 16 miliardi di euro di competenza del Fondo monetario internazionale, ove l’istituzione di Washington decidesse di continuare a sostenere il Paese. Una qualche quota, presumibilmente residuale, potrebbe essere poi reperita sui mercati.

Sulle proposte di provvedimenti di risparmio e riforme recapitate dalla Grecia, in parallelo alla richiesta di aiuti, manca ancora una prima reazione ufficiale. Secondo altre due fonti, citate sempre dall’agenzia Usa (FMI) , le istituzioni (Troika) riterrebbero il documento di Atene una base negoziale adeguata, “a certe condizioni”.

Parallelamente, a quanto riporta il Frankfurter Allgemeine Zeitung, che cita un documento di tre pagine di Commissione Ue, Bce e Fmi, servirebbero altri “chiarimenti” e altre riforme. Il tutto mentre a Bruxelles stanno arrivando i ministri delle Finanze per un Eurogruppo ritenuto decisivo per chiudere positivamente, o meno, il caso Grecia. L’inzio dei lavori è previsto alle 15.

Resta l’incognita di possibili resistenze da parte di alcuni Paesi al piano prospettato, in particolare della Germania sulle richieste greche di ristrutturazione del debito che tuttavia hanno ottenuto un crescente appoggio da parte del Fmi. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -