Isis, Abadi da Putin: “la Russia pronta a fornire armi all’Iraq”

I jihadisti dello Stato islamico hanno sfondato le linee di difesa delle forze irachene a 10 chilometri a est di Ramadi. Lo hanno fatto sapere fonti della polizia e combattenti tribali filogovernativi. I combattenti estremisti hanno infatti intensificato gli attacchi con colpi di mortaio e razzi. “Ci siamo ritirati nella parte orientale dell’area e aspettiamo rinforzi e raid aerei per fermare la loro avanzata”, ha dichiarato una fonte di polizia. Ramadi è caduta domenica sotto il controllo dello Stato islamico, che ora tenta di consolidare le sue vittorie nella provincia desertica di Anbar, di cui Ramadi è capitale. Fonte Reuter

ribbon02

La Russia e’ pronta a fornire armi all’Iraq. Lo ha detto oggi il ministro degli Esteri russo, Sergej Lavrov, a Mosca, dove il premier iracheno, Haider al Abadi, e’ arrivato ieri sera per una visita ufficiale. In un colloquio con la stampa prima dell’incontro tra Abadi e il presidente russo, Vladimir Putin, il capo della diplomazia russa ha affermato che Mosca fara’ “qualsiasi sforzo per aiutare il governo di Baghdad a respingere il nemico” (isis-Usa).

Abadi-iraq-Putin

Nel corso del colloquio con Abadi, il presidente Putin ha detto oggi che i due paesi stanno rafforzando la cooperazione militare. “Stiamo espandendo la cooperazione nell’area della tecnologia militare”, ha detto Putin, definendo l’Iraq “un vecchio e affidabile partner nella regione”.

Putin ha aggiunto che i rapporti tra i due paesi si stanno sviluppando positivamente. “Le nostre compagnie lavorano nel vostro paese – ha continuato Putin – e stanno discutendo di investimenti dell’ordine di miliardi di dollari”. Abadi, da parte sua, ha sottolineato che i rapporti bilaterali possono essere sviluppati in tutti i settori, dalla cooperazione militare a quella economica ed energetica.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -