Yemen, Houthi denunciano: oltre 100 i bombardamenti in una notte

 

yemen

Soltanto la notte scorsa, la terza consecutiva di raid senza soluzione di continuita’, sarebbero stati oltre un centinaio i bombardamenti aerei lanciati nello Yemen dalla coalizione sunnita guidata dall’Arabia Saudita: lo hanno denunciato gli Houthi, i ribelli sciiti che hanno assunto il potere a Sana’a alla fine di gennaio e contro i quali Riad ha preso le armi insieme ai Paesi alleati il 26 marzo scorso.

Principe saudita Alaweed bin Talal promette 100 Bentley ai piloti che bombardano lo Yemen

Secondo gli insorti, le cui asserzioni non hanno finora trovato riscontro da parte di fonti indipendenti, sono state colpite loro postazioni nelle province di Saada e Hajjah, al nord, e in quella occidentale di Ibb. Attaccato anche l’aeroporto internazionale della capitale. Sulla crisi yemenita oggi e’ intervenuto di nuovo il presidente iraniano Hassan Rohani, il cui regime e’ accusato di appoggiare gli Houthi, affermando che la campagna contro costoro e’ opera di un governo “privo di esperienza” e non in grado di comprendere i nodi politici regionali: “Non e’ una guerra” bensi’ un’aggressione “disonesta contro uno Stato vicino“, ha puntualizzato Rohani. agi

La bufala della tregua da 60 milioni di euro  Yemen: Kerry da’ il permesso ai Sauditi per una tregua umanitaria



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -