Francesco… vuole il dialogo tra civiltà. Ma che dice?

bergoglio impegnato nella lettura del corano

bergoglio impegnato nella lettura del corano

 

Lettera aperta all’amico Francesco.

Apriti cielo….Francesco, ma cosa c’è di civile in una civiltà che non conosce neanche il significato della parola libertà.
Che per libertà, hurryya, intende «emancipazione dalla schiavitù». Che la parola hurryya la coniò soltanto alla fine dell’Ottocento per poter firmare un trattato commerciale.
Che nella democrazia vede Satana e la combatte con gli esplosivi, le teste tagliate.

Che dei Diritti dell’Uomo da noi tanto strombazzati e verso i musulmani scrupolosamente applicati non vuole neanche sentirne parlare.
Infatti rifiuta di sottoscrivere la Carta dei Diritti Umani compilata dall’Onu il 10 Dicembre1948 e la sostituisce con la Carta dei Diritti Umani (?) compilata dalla Conferenza Araba a Parigi nel 1981.

Apriti cielo…Francesco, ma cosa c’è di civile in una civiltà che tratta le donne come le tratta? si chiede Armando Manocchia
Francesco, lo sai o non lo sai che l’islam è il corano, e il corano, comunque e dovunque è il corano?
E il corano, caro Francesco, è incompatibile con la Libertà, è incompatibile con la Democrazia, è incompatibile con i Diritti Umani. È incompatibile col concetto di civiltà. E’ incompatibile con la nostra Costituzione.
Mi son spiegato Francesco?

Armando Manocchia @mail



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -