Grazie ai raid USA, Isis avanza di 5 km verso la Turchia

ISIs- terrorists

30 set. – Gli jihadisti sunniti dello Stato islamico (Isis) in Siria sono arrivati a pochi chilometri dal confine con la Turchia, nonostante i raid aerei della coalizione contro le loro postazioni. L’esercito turco ha rafforzato la presenza di carri armati alla frontiera e il Parlamento discutera’ questa settimana se partecipare all’offensiva contro l’Isis.

Gli jihadisti sono riusciti ad avanzare arrivando a 5 chilometri dalla citta’ strategica siriana di Ain al-Arab (Kobane in curdo). I miliziani hanno lanciato 15 razzi verso il centro della citta’, uccidendo almeno una persona e colpi di mortaio hanno raggiunto il territorio turco. Dall’altro lato della frontiera, l’esercito di Ankara ha schierato carri armati e blindati nella citta’ di Mursitpinar.



   

 

 

1 Commento per “Grazie ai raid USA, Isis avanza di 5 km verso la Turchia”

  1. “GRAZIE ai raid americani” i terroristi islamici ringraziano spesso gl’americani, anche per quella bella fila di fuoristrada beige nuovi di concessionaria con cui si pavoneggiano, insomma, gli USA li hanno inventati, addestrati, armati e pagati “Grazie USA”.
    Ora la Turchia avrà la scusa per rimettere le sue “ottomani” sulla Siria, con la buona pace d’Israele.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -