Repubblica Centrafricana: i cristiani si difendono, Amnesty li condanna

bangui

Islamici minacciano i cristiani facendo il tipico gesto dello sgozzamento

4 ago – […] Possiamo riassumere il tutto così: le milizie islamiche dei Seleca approfittando di un colpo di stato hanno iniziato a massacrare la popolazione cristiana, a darle la caccia come si fa con gli animali, il tutto nel totale silenzio del mondo.

A un certo punto i cristiani non ci sono stati più a farsi massacrare dai Seleca, così organizzati in milizie denominate anti-balaka hanno iniziato a reagire e a restituire pan per focaccia. Solo che come al solito, fino a che si massacrano i cristiani il mondo tace, se i cristiani iniziano a uccidere i musulmani si scatena il pandemonio.

Dichiarazioni di fuoco della Responsabile dei Diritti Umani dell’Onu, la fantomatica Navi Pillay, rapporti di fuoco da parte delle “grandi organizzazioni dei Diritti Umani” e l’immancabile rapporto farlocco di Amnesty International che accusa gli anti-balaka di incredibili violazioni dei Diritti Umani perché per difendersi sono stati costretti a uccidere i musulmani. Pochi riferimenti alle origini del conflitto, qualche riferimento ai crimini commessi dalle milizie islamiche dei Seleca, nessuna proposta di soluzione del conflitto.

Leggi il seguito rightsreporter.org

Amnesty International è uno dei più grandi ostacoli ai diritti umani in tutta la Terra



   

 

 

1 Commento per “Repubblica Centrafricana: i cristiani si difendono, Amnesty li condanna”

  1. Pietro Fumiganti

    Mandiamo la Kyenge a mediare!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -