Gran Bretagna, “intellettuali” scatenati contro Cameron: non siamo un paese cristiano

cameron22 apr – Non si placano le polemiche per le parole del premier britannico David Cameron che nei giorni scorsi aveva sostenuto che il Regno Unito dovrebbe avere “più fiducia nel suo status di nazione cristiana”. Parole, sostengono gli oltre cinquanta firmatari di una “lettera aperta” pubblicata sul Daily Telegraph.

Scrittori, accademici, e giornalisti criticano il primo ministro David Cameron per aver definito la Gran Bretagna un “Paese cristiano” e lo accusano di lanciare così un messaggio che rischia di alimentare divisioni e alienazione nella società. “Credo che dovremmo essere più sicuri del fatto che siamo un Paese cristiano”, aveva affermato Cameron in un intervento sulla pubblicazione Curch Times poco prima della Pasqua



   

 

 

1 Commento per “Gran Bretagna, “intellettuali” scatenati contro Cameron: non siamo un paese cristiano”

  1. Gran Bretagna Paese cristiano? Ma, a parte il relativismo morale, progettano addirittura di lasciar morire gli anziani negli ospedali! L’Occidente, soprattutto i Paesi anglosassoni, non hanno piu’ niente di cristiano.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -