Salvati altri mille migranti, 4.000 nelle ultime 24 ore. Presi 4 scafisti

sbarchi4

Palermo, 10 apr. – Un migliaio di immigrati sono stati salvati nella notte da navi della Marina militare impegnate nel dispositivo “Mare nostrum” che sta fronteggiando nel Canale di Sicilia un’ondata di arrivi massiccia. La fregata “Euro” ha soccorso circa 450 persone, la fregata “Zeffiro” circa 150-, il pattugliatore “Foscari” circa 220 e la corvetta “Urania” circa 100.

Intanto, quattro scafisti sono stati individuati tra i circa 1.200 profughi recuperati martedi’ e sbarcati ieri sera dalla nave anfibia “San Giorgio” nel porto di Augusta (Siracusa). Si tratta di un tunisino, un sudanese e due somali, nei cui confronti la Procura ha emesso un provvedimento di fermo.

Sono piu’ di 4.000 gli immigrati soccorsi nel Canale di Sicilia da Marina militare, Guardia costiera e Guardia di finanza, con il concorso di navi mercantili, nelle ultime 24 ore. Due gommoni sono stati individuati ieri pomeriggio da un aereo “Atlantic” della Marina a circa 104 miglia a Sud-Est di Lampedusa. Sul punto si e’ diretto il pattugliatore 905 della Guardia costiera 905 che ha raggiunto un gommone di circa 10 metri e ha prelevato i 103 passeggeri, tutti di Paesi dell’Agfrica sub sahariana. La stessa unita’ il secondo gommone, sul quale c’erano 92 persone.
Il pattugliatore ha poi supportato il mercantile “Dobrota” che ha imbarcato 200 migranti. Le due unita’ si dirigeranno poi verso il porto di Augusta (Siracusa) per sbarcarvi i profughi. Un altro pattugliatore della Guardia costiera, il 906, ha tratto in salvo in totale 365 persone, di cui 79 donne e 18 bambini. Erano su due barconi, il primo deiq uali e’ stato avvistato sempre nel nel pomeriggio di ieri da un aereo ATR42 della Guardia costiera a circa 59 miglia a Sud-Ovest di Lampedusa, con a bordo si trovavano 264 immigrati. La stessa nave ha caricato i 101 profgughi che viaggiavano sul secondo scafom individuato da un aereo Atlantic della Marina. Il pattugliatore sbarchera’ i migranti a Porto Empedocle (Agrigento). (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -