Bulgaria: stop ai clandestini e triplicare le espulsioni

clandest5 nov – Dopo lo scandalo suscitato dall’aggressione di una commessa da parte di un algerino (il 2 novembre a Sofia) e la successiva campagna stampa dai toni accesi, il ministro dell’interno ha presentato il 4 novembre un piano d’azione per gestire l’afflusso di rifugiati, riporta Trud.

La Bulgaria ha accolto 8.700 immigrati dall’inizio dell’anno, quando la sua capacità stimata di accoglienza è di 5.000 persone. L’obiettivo del governo è quello di ridurre di due terzi il numero di rifugiati che entrano nel paese e triplicare le espulsioni. Il piano, che dovrebbe entrare in vigore nei prossimi sei mesi, prevede l’installazione di un dispositivo di sorveglianza più efficace alla frontiera con la Turchia e l’espulsione dei migranti economici che vengono principalmente dal nordafrica e che non hanno diritto allo status di rifugiato, spiega il quotidiano.

Il progetto prevede inoltre di confinare nei campi di detenzione gli immigrati clandestini (tranne le donne e i bambini) e di costruire una barriera di 30 chilometri nel massiccio di Strandja, da dove passa l’85 per cento dei migranti clandestini provenienti dalla Turchia.



   

 

 

3 Commenti per “Bulgaria: stop ai clandestini e triplicare le espulsioni”

  1. E bravi i bulgari!

  2. Onore alla Bulgaria!

  3. ..e intanto in un altro Paese di futuri morti di fame,i governanti stanziano milioni di euro per “piu’ diritti per i rifugiati”.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -