Glass-Steagall: “come fermare il collasso finanziario globale nel giro di un weekend”

Glass-SteagallNella sua introduzione su “come fermare il collasso finanziario globale nel giro di un weekend”, la signora LaRouche ha descritto nei dettagli la natura della crisi finanziaria globale, che pone il genere umano di fronte alla stessa minaccia di fascismo sperimentata dall’Europa negli anni Trenta.

Esattamente come allora l’unica alternativa era la legge Glass-Steagall voluta da Franklin D. Roosevelt ed il New Deal, oggi l’unica alternativa è il ripristino di tale legge ed una mobilitazione per rilanciare l’economia reale. Se continuerà l’attuale collasso di un sistema finanziario e monetario insostenibile, ciò condurrà ad una nuova guerra mondiale, questa volta termonucleare, che estinguerebbe la civiltà umana.

Questo, o il genocidio di massa nella forma dei quattro cavalieri dell’Apocalisse (carestie, epidemie, debito e guerra) è l’intento dichiarato dell’oligarchia finanziaria che fa capo a Londra, ha continuato la signora LaRouche, citando i recenti rapporti della JP Morgan Chase e del Boston Consulting Group che invocano l’abolizione delle democrazie e la confisca dei risparmi fino al 60 o 80%, come è accaduto a Cipro e Detroit. La signora LaRouche ha denunciato la consapevole distruzione imposta dalla “Troika” ai paesi del Sud Europa, che ha portato al crollo del sistema sanitario e ad un tasso di disoccupazione giovanile del 64% in Grecia.

In ambienti UE, ha ammonito la signora LaRouche, sono in corso discussioni su come ridurre l’aspettativa di vita a 66 anni massimi, per ridurre i costi delle pensioni. Un recente studio dell’Istituto tedesco Robert Koch documenta il fatto che l’aspettativa di vita dei più abbienti è già oggi 11 anni più lunga di quella dei meno abbienti. Se l’umanità vuole sopravvivere, dovrà porre fine a questa politica di genocidio, facendo spazio a politiche che incoraggino i cittadini ad usare la propria creatività per migliorare le condizioni di vita con lo sviluppo della scienza e della tecnologia. Un ruolo cruciale in questo verrà svolto dalla cultura umanistica basata sulla musica classica, il teatro e la poesia, ha concluso la signora LaRouche, chiedendo un cambiamento fondamentale nella politica, nella scienza e nella cultura.

Tratto da: una videoconferenza che si è tenuta il 27 luglio, con Helga Zepp-LaRouche, presidente del BueSo (Movisol tedesco) e Dennis Small, responsabile dell’America Latina nell’EIR, collegati con una sala pubblica a Buenos Aires. La videoconferenza, che ha raggiunto un pubblico importante in numerosi paesi delle Americhe e dell’Europa, nonché in Asia, Russia ed altre parti del mondo, si è resa necessaria a causa dell’urgente necessità di vincere la battaglia internazionale per una stretta separazione bancaria e il conflitto tra il governo argentino di Cristina Kirchner e l’impero britannico, un conflitto dalle implicazioni globali.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -