Khalid Chaouki (Pd): Adozioni aperte ai single, prima proposta di legge

adozioni17 giu. – Ai single venga data la possibilita’ di adottare un bambino. E’ quanto chiede la proposta di legge sulle adozioni internazionali a firma di Mario Caruso (ScpI) e Khalid Chaouki (Pd) presentata durante una conferenza stampa tenutasi presso la Camera dei deputati, a Roma. La proposta di legge chiede di apportare modifiche alle legge n. 184 del 1983 e tra le altre novita’ chiede di dare la possibilita’ ai single italiani di adottare i cosiddetti “special needs”, ovvero bambini al di sopra dei sette anni d’eta’, gruppi di fratelli da tre in su e i bambini con disabilita’. “E’ la prima volta in Italia che si parla di apertura ai single – ha affermato Marco Griffini, presidente dell’associazione Amici dei Bambini (Ai.Bi) -, mentre in Europa c’e’ in quasi in tutti i paesi. Fino ad oggi non c’era bisogno, perche’ sono state sempre piu’ le famiglie che i bambini, ma adesso la situazione e’ cambiata”.

Secondo gli ultimi dati, infatti, negli ultimi anni in Italia le adozioni sono crollate: nel 2006 le idoneita’ dichiarate dai Tribunali sono state 6.273, mentre nel 2011 solo 3.179. In diminuzione anche il numero dei bambini adottati passati nel 2012 a 3.106 dai 4.022 (-28 per cento), secondo i dati della Commissione per le adozioni internazionali. Trend negativi mentre in tutto il mondo l’abbandono dei minori e’ in crescita: dai 145 milioni del 2004, nel 2009 sono 168 milioni (dati Unicef). “Il crollo e’ stato micidiale, mentre sono aumentati i ricorsi all’inseminazione e alla fecondazione assistita – ha spiegato Griffino -.

Eravamo al secondo posto al mondo, dopo gli Stati uniti, ma in realta’ siamo i primi. Facciamo quasi 4 mila adozioni l’anno, rispetto alle 15 mila degli Stati uniti, con un rapporto rispetto alla popolazione assai diverso. In parte ha influito anche la crisi, ma si tratta soprattutto di un problema culturale. Chi rinuncia lo fa perche’ pensa sia difficile. Si e’ persa la fiducia perche’ si e’ creato un atteggiamento negativo nei confronti della coppia”. Ed e’ proprio questo il campo d’azione della proposta di legge presentata oggi. “Il principio piu’ importante e’ il cambio radicale della cultura – ha aggiunto Griffini -. Vogliamo ritornare a far si’ che la coppia che vuole adottare sia una grande risorsa”. Tra gli interventi previsti dalla legge, anche l’accompagnamento delle coppie, lo snellimento dell’iter, l’abbattimento dei costi ristrutturando gli enti autorizzati.

Per Mario Caruso, di Scelta civica per l’Italia, e’ necessario modificare la vecchia legge. “E’ assurdo che per adottare un bambino servano da 6 a 10 anni – ha affermato – e vada incontro a difficolta’ e spese enormi, per avere una risposta che talvolta neanche arriva. Dobbiamo aiutare le persone che vogliono aiutare un bambino, facilitandoli in questo percorso”. Per Khalid Chaouki, deputato dal Partito democratico, e’ tempo di finirla con le adozioni concepite come “un lusso per pochi eletti”. Per Chaouki “l’adozione e’ una opportunita’, non solo per la famiglie e per il bambino, ma anche per il nostro Paese che puo’ utilizzare questo strumento come strumento di politica estera, ma deve essere favolito con tempi piu’ rapidi, accompagnando le famiglie, formando le famiglie alla multiculturalita’”.

La proposta di modifica della legge sulle adozioni internazionali, pero’, non e’ l’unica presentata quest’oggi dai due deputati. Sempre a firma Caruso e Chaouki, una seconda proposta di legge che prevede la ratifica della Convenzione dell’Aja del 1996, per riconoscere anche in Italia, tra le altre cose, la Kafala, istituto di tutela del minore islamico gia’ riconosciuto dalla Convenzione Onu dell’89 sui diritti del fanciullo. “Bisogna cancellare questa vergogna dell’Italia – ha affermato Griffini -. Siamo l’unico Paese europeo che non ha ancora ratificato la Convenzione dell’Aja del 1996. L’ha firmato anche la Grecia, lo scorso anno”. (www.redattoresociale.it)



   

 

 

1 Commento per “Khalid Chaouki (Pd): Adozioni aperte ai single, prima proposta di legge”

  1. sarebbe una bella proposta che si traduca il legge,quella di adottare un bambino/a anche per i single.premetto che penso che i figli debbano avere entrambe le figure genitoriali,quando ci sono bambini non amati,non voluti,non adottati,.meglio di niente,che esserci qualcuno che li accolga,li ami e li faccia crescere bene,per amore dei bambini e per se stessi.
    col mio basso redditto,non so se potrei farlo,ma ne sarei molto contento.
    questo è il mio punto di vista.
    tanti auguri e buon lavoro!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -