Monti: per candidarmi non è il momento, devo finire il lavoro

14 dic – Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha ribadito a Bruxelles che non è il momento per lui di decidere se candidarsi o no come leader di coalizione o futuro premier per le prossime elezioni politiche, ma ha espresso la convinzione che “qualunque sia l’esito delle elezioni, il futuro governo italiano si collocherà nella linea tradizionale di forte appoggio all’integrazione europea“.

“Non ho nessun commento da fare, non sarebbe il momento”, ha risposto Monti alla domanda di un cronista durante un punto stampa congiunto con il presidente della Comunità europea, Josè Manuel Barroso, da lui incontrato in una bilaterale prima del vertice Ue. “Sono impegnato ancora per qualche tempo nella condotta spedita del programma di governo a compimento di ciò che il governo deve compiere, e non sarebbe neanche questo il luogo adatto per questo tipo di considerazioni”, ha proseguito Monti.

“Ma è il luogo e il tempo – ha aggiunto – per ribadire la mia personale convinzione che qualunque sia l’esito delle elezioni, il nuovo governo si collocherà nella linea tradizionale dell’Italia di forte appoggio all’integrazione europea, che rappresenta l’interesse nazionale per l’Italia e gli altri paesi europei, che sono più forti se l’integrazione procede”.

“Il mio augurio – ha concluso Monti – è che l’Italia sia protagonista sempre più incisivo e sempre più in dialogo con gli altri Stati membri e con le istituzioni Ue, per dare un proprio distinto contributo all’avanzamento dell’integrazione europea: questo mi sembra molto più importante di qualunque posizione personale”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -