Stato deve alle imprese 70 miliardi e Monti chiede rispetto per pubblica amministrazione

16 mag – Lo Stato deve alle imprese 70 miliardi di crediti vantati dalla pubblica amministrazione, che saranno pagati con comodo e senza interessi, ma pretende che i cittadini, gravati da equitalia con tassi elevatissimi, paghino puntuali, non protestino e siano anche rispettosi della pubblica amministrazione.

Inaugurando il Forum della Pubblica amministrazione, il presidente del Consiglio Mario Monti ha rivolto ”un ringraziamento a tutti i dipendenti della Pubblica amministrazione (Equitalia), che in questa fase di forti tensioni affrontano particolari criticità, persino rischi per la propria incolumità, come la cronaca degli ultimi giorni ha purtroppo documentato, ribadendo loro, e avrò altre occasioni molto presto di farlo, che la vicinanza e il supporto del governo sono incondizionati e costanti”.

”Il fatto che membri della Pubblica amministrazione -ha aggiunto il premier- siano chiamati ad operare con funzioni molto delicate, molto impopolari non significa che l’importanza di quelle funzioni sia meno essenziale e non significa che il rispetto che i cittadini devono loro sia diminuito, anche in una fase in cui è legittima una certa insofferenza dei cittadini per i costi complessivi e per la non ancora adeguata funzionalità complessiva della Pubblica amministrazione”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -