«No Dal Molin»: Blitz ai cantieri della base Usa, reti tagliate, affissi striscioni

VICENZA – Aderenti al movimento No Dal Molin hanno manifestato nell’area del cantiere della nuova base statunitense a Vicenza. Dopo aver tagliato le reti, i manifestanti si sono introdotti nell’area per affiggere alcuni striscioni. L’iniziativa è la risposta a un convegno in programma sabato nella città berica del movimento sulla sicurezza internazionale promosso dal Comitato 11 settembre e dal consolato statunitense a Milano.

«I generali statunitensi calpestano casa nostra – è detto in un comunicato del presidio – e noi entriamo in quella che loro considerano una loro area inviolabile e invalicabile per i cittadini vicentini». Nell’area militare – è detto ancora – sono stati attaccati alcuni striscioni che accusano i militari statunitensi di essere responsabili di danneggiamento della falda acquifera vicentina e di devastazione ambientale dell’area. I manifestanti sono quindi usciti. (Ansa)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -