Macedonia: scontri macedoni-albanesi

SKOPJE, 10 MAR – In Macedonia si intensificano gli incidenti a sfondo interetnico fra i rappresentanti delle comunita’ macedone e albanese, e le autorita’ sono intervenute con appelli alla calma per evitare ulteriori aumenti della tensione.

Nel paese ex jugoslavo il 25% dei poco piu’ di 2 milioni di abitanti e’ di etnia albanese, e la convivenza con la maggioranza macedone – dopo un vero e proprio conflitto armato nel 2001 – e’ segnata da periodici aumenti di tensione.

La popolazione è prevalentemente macedone (64,2%), ma vi sono cospicui gruppi minoritari, di cui quello di gran lunga più numeroso è rappresentato dagli Albanesi (25,2%); seguono Turchi (3,9%), Romeni (2,7%), Serbi (1,8%). La popolazione urbana ammonta al 67% (2008) del totale e per oltre la metà è concentrata nella capitale, l’unica grande città; tra gli altri centri urbani, solo Kumanovo supera i 100.000 ab., i maggiori sono Bitola, Tetovo.

La costituzione non stabilisce lingue ufficiali; quelle più diffuse sono il macedone e l’albanese. Religione predominante è la cristiano-ortodossa (54,4%), professata dalla popolazione slava, seguita da quella islamica (sunnita 29,9%), diffusa specialmente tra gli Albanesi e i Turch.



   

 

 

1 Commento per “Macedonia: scontri macedoni-albanesi”

  1. Ottimo articolo !!
    Ma io avrei bisogno di certe informazioni a riguardo per una mia ricerca…non è che mi potresti contattare !?
    grazie!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -