Berlusconi, oggi dimissioni dal San Raffaele

Sono attese in tarda mattinata, intono alle 11.30, le dimissioni dell’ex premier Silvio Berlusconi dall’Irccs ospedale San Raffaele di Milano, dove il leader di Forza Italia è ricoverato.

Berlusconi resterà in isolamento, secondo quanto si è appreso probabilmente nella sua residenza di Arcore, fino a quando non avrà un secondo tampone negativo. L’ex premier era stato ricoverato nella notte del 3 settembre al San Raffaele di Milano dove ha quindi trascorso 12 giorni.

(adnkronos) “Alla platea di genitori dico che questo virus è più aggredibile, a questo dovrebbero credere tutti. Non si salvano solo il dottor Berlusconi o il signor Briatore: bisogna prendere in carico tutti i possibili malati del futuro”. Sono le parole del professor Alberto Zangrillo, prorettore dell’Università San Raffaele, a L’Aria che tira su La7. “La quarantena? Nessuno ha le idee chiare, nemmeno i francesi. Se riuscissimo a diminuire il periodo di quarantena sarebbe utile a tutti, esistono dati di persone che non si sono negativizzate a distanza di mesi”, aggiunge. Perché Zangrillo non fa parte del Cts? “Ho un ottimo rapporto con Sileri e con molti membri del Cts ma quando ci si allontana da Roma, ed è un’obiettività scientifica, è difficile farne parte. Però è importante che il Cts ci ascolti”.

Covid, Meluzzi: due patriarchi come Berlusconi e Briatore non sono malati, state sereni

Covid, Meluzzi: due patriarchi come Berlusconi e Briatore non sono malati, state sereni

 

Condividi