Regressione dell’Italia, disfatta senza precedenti in politica estera

La regressione della nostra Italia, forse in ossequio ai luminosi principi di decrescita “felice” dei gialli filo cinesi penta stellati, procede senza interruzioni e inesorabile in politica estera. È di pochi giorni fa la notizia che il fondamentale Porto di Misurata , ove opera un contingente di pace italiano, diventerà a breve, nelle intenzioni del Governo di Tripoli, una base turca nel cuore del Mediterraneo e al centro dei nostri interessi vitali energetici e in termini di politiche migratorie!

Un disastro assoluto, una disfatta senza precedenti che da sola sarebbe sufficiente a mandare a casa il nostro stranissimo Ministro degli Esteri Gigino Di Maio e lo stesso Giuseppi, ercolino sempre in piedi! Purtroppo però temo che ciò non avverrà e che il vecchio detto Mamma li Turchi presto sarà di nuovo attualissimo!

Francesco Squillante

Libia, amm. De Felice: governo si attivi per azzerare velleità turco-qatariota

”Militari italiani cacciati dalla Libia, una beffa inccettabile”

Condividi