Investì e uccise vigile: Rom appena libero torna a rubare

Condividi

 

C’è anche Remi Nikolic, il giovane nomade che nel 2012, ancora minorenne, alla guida di una Bmw travolse e uccise un agente Savarino della polizia locale a Milano, tra i presunti membri di una banda di ladri acrobati arrestati dalla polizia.

Nikolic, oggi 26enne, aveva trascorso oltre 5 anni in carcere, per poi passare all’affidamento ai servizi sociali. Stando a quanto ricostruito, a 11 giorni dal ritorno in libertà Nikolic sarebbe tornato a delinquere. Era stato condannato dai giudici minorili a 9 anni e 8 mesi: pena ridotta in appello. In I grado erano 15 anni.



Il furto in via Sanzio ha fruttato ai ladri 100mila euro

«Solo 11 giorni dopo è tornato a delinquere», scrive il pubblico ministero Francesca Crupi nel provvedimento di fermo eseguito dagli agenti della Squadra mobile milanese. Remi Nikolic insieme a Martin Jovanovic e Alen Djordjevic, il primo residente nel campo rom di Corbetta e il secondo a Pogliano Milanese, sono entrati in un appartamento di via Raffaello Sanzio mettendo a soqquadro le stanze e portando via preziosi per un valore di circa 100mila euro. Il secondo colpo è stato, invece, effettuato in via Amedei, dove i tre hanno rubato catenine d’oro. Le telecamere di videosorveglianza li hanno ripresi.

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -