Bellanova: corridoio verde e voli charter per lavoratori dell’Est Europa

Condividi

 

La regolarizzazione dei lavoratori che vengono a lavorare in Italia dal resto d’Europa non risolve tutto, è vero. “Ma queste persone hanno diritto di essere riconosciute nella loro dignità di lavoratori. Stiamo lavorando perché si concretizzi il corridoio verde richiesto da Coldiretti e dalle altre associazioni”. Lo ha detto la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova nel corso di una intervista ad Agorà su Rai 3, aggiungendo, “anche qui facciamo i conti con il coronavirus perché in Romania ci sono zone sottoposte a controlli e zone rosse come in Italia fino a poco tempo fa.

Anche organizzare i voli charter non è una cosa facile e soprattutto dobbiamo sapere che queste persone quando arrivano in Italia devono arrivare in condizioni di sicurezza e devono essere sottoposti a quarantena attiva”.

Bellanova ha poi affrontato la questione posta dalla Coldiretti secondo cui la regolarizzazione non risolve i problemi dei raccolti perché i primi lavoratori che verranno regolarizzati con la sanatoria saranno pronti solo alla fine di settembre e chiede quindi dei corridoi verdi per non far marcire i prodotti nei campi. I lavoratori, ha sottolineato la ministra, “saranno disponibili dal giorno in cui andranno a fare la dichiarazione e avranno un attestato per cercare lavoro. E i primi saranno a disposizione quando sarà in piedi questa piattaforma che da anni si deve mettere in piedi e che mi vede impegnata da sei mesi su questo fronte ma che ancora non si riesce a fare.”(ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -