Coronavirus, nigeriana positiva fugge dall’ospedale

Cuneo – Una coppia di origine nigeriana residente a Mondovì (lei 48 anni e incinta, lui cinquantenne) si è presentata giovedì 26 marzo al Pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce e Carle di Cuneo. La donna aveva febbre e sintomi compatibili con il Covid-19, così i sanitari hanno detto ai due di fermarsi in ospedale per gli accertamenti.

La donna è risultata positiva al tampone, è stata ricoverata ma nella notte si è allontanata, come aveva fatto prima il marito. Subito sono scattate le ricerche delle forze dell’ordine, ma della coppia nessuna traccia, finché questa mattina i due si sono ripresentati al pronto soccorso, sempre a Cuneo.

La donna è stata nuovamente ricoverata, mentre il marito si è di nuovo allontanato rifiutando di sottoporsi al tampone per escludere ogni rischio. Scattato l’allarme i poliziotti della Squadra volante l’hanno rintracciato in piazzale della Libertà, davanti alla stazione ferroviaria, poco lontano dal Santa Croce. Dopo una discussione con agenti e personale della Croce rossa l’uomo è stato convinto a salire su un’ambulanza e trasferito all’ospedale per un controllo: rischia una denuncia per aver violato le norme di sicurezza alla diffusione del Covid-19.   www.lastampa.it

Coronavirus, nigeriano positivo fugge dall’ospedale

Condividi