Denunciato per percosse e minacce, sospeso procuratore Fresa

Condividi

 

La Procura generale della Corte di Cassazione ha sospeso “integralmente dalla partecipazione al servizio disciplinare” il sostituto procuratore Mario Fresa, “appresa dalla stampa la notizia dell’avvio di indagini preliminari” nei suoi confronti. Fresa, secondo quanto riportato dai media, sarebbe stato denunciato dalla moglie per percosse e minacce. La donna ha raccontato di essere stata colpita la scorsa settimana con un pugno in volto.

Essendo Fresa addetto anche al servizio disciplinare, “impregiudicata ogni valutazione circa il merito della vicenda, rimessa in primo luogo all’Autorità giudiziaria, la Procura generale – si legge in una nota – ha immediatamente provveduto a sostituire il dottor Fresa, che ha fatto richiesta in tal senso, nella trattazione dei procedimenti, sospendendolo integralmente dalla partecipazione al Servizio disciplinare”.



Nel frattempo la Procura di Roma ha aperto un fascicolo dopo la denuncia presentata alle forze dell’ordine e che ora è in mano ai magistrati del pool di piazzale Clodio che si occupa dei reati sulla violenza di genere. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -