“Anche i 50enni rischiano di non trovare posto in terapia intensiva”

“Il problema non riguarda solo gli anziani, anche i cinquantenni rischiano di non trovare posto in terapia intensiva. Il cittadino non ha capito, non ci sono farmaci, non c’è vaccino, unico modo è stare a casa”. (Giulo Gallera ad agorai)

Coronavirus, l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera fa il punto sulla tenuta del sistema ospedaliero: “Come Lombardia stiamo ancora riuscendo a dare una risposta in termini di ricoveri in terapia intensiva, ma negli ultimi giorni sono aumentati del 700%. Stiamo aprendo posti di terapia intensiva dappertutto, stiamo facendo un lavoro enorme, ma e’ una guerra continua, non so fino a quando riusciremo a farcela”. Lo ha detto intervenendo alla trasmissione “Circo Massimo” di Massimo Giannini, su Radio Capital.

“Il 65% delle persone in terapia inteniva ha piu’ di 65 anni, quindi il 35% rimanente ne ha di meno. E’ vero che muoiono di piu’ gli anziani, ma nel momento in cui non c’e’ piu’ posto in terapia intensiva anche il 50enne e’ in pericolo di vita”

Condividi