Coronavirus, geriatra Bernabei: “prima o poi gli anziani sarebbero morti comunque”

Picco dei decessi per coronavirus in Italia, 41 in una sola giornata, quella di giovedì 5 marzo, e 149 in totale. Come noto, molti dei decessi riguardano persone con presunte “patologie pregresse”.

Per quanto riguarda tali patologie pregresse, nel 74,6% dei casi i morti erano soggetti ad ipertensione, circostanza che si è presentata nella maggior parte dei casi. Seguono poi le cardiopatie ischemiche, nel 70,4% dei casi) e staccatissimo il diabete mellito, associato al 33,8% dei decessi legati al Covdi-19.

Il commento del geriatra Bernabei

 

Condividi