Coronavirus, troupe di ‘PiazzaPulita’ fermata in Turchia

L’Europa al tempo del coronavirus e al tempo del contagio in Italia. A fare le spese di questa situazione, tra gli altri, anche una troupe di PiazzaPulita, il programma condotto da Corrado Formigli il giovedì sera su La7. Nel pomeriggio di domenica 1 marzo, infatti, si è appreso che una troupe della trasmissione è stata fermata ad Istanbul, in Turchia. A comunicarlo su twitter, direttamente Formigli: “Una nostra troupe composta da Sara Giudice e Paco Sannino è stata bloccata oggi a Istanbul. In Turchia siamo ufficialmente untori”, ha chiosato il conduttore.

Successivamente, a spiegare meglio il caso ci ha pensato direttamente Sara Giudice: “Ci hanno impedito di mettere piede in Turchia“. Interpellata dall’AdnKronos, ha aggiunto: “Nessun italiano mette piede su suolo turco. Ero diretta a Istanbul con l’operatore per un reportage sulla crisi migratoria con la Grecia. Al momento del controllo passaporti ci hanno mandato a un checkpoint della polizia, che ha compreso la nostra nazionalità. Ci hanno detto che era impossibile per noi rimanere in Turchia e che se non avessimo preso provvedimenti ci avrebbero messi in quarantena. In questo momento siamo nel limbo dell’aeroporto. Ora proveremo ad andare in Grecia”, ha concluso l’inviata di PiazzaPulitaliberoquotidiano.it

Condividi