Coronavirus: in Italia salgono a 1577 i contagiati, 34 decessi

L’ultimo bollettino diffuso dal commissario per l’emergenza, Angelo Borrelli, sul coronavirus non può che spaventare. In conferenza stampa alla Protezione civile, nel tardo pomeriggio di domenica 1 marzo, è stato reso noto che i casi di Covid-19 in Italia sono saliti a 1.577, con 83 guariti e 34 decessi. Dunque, cinque nuove vittime. Ma soprattutto una ulteriore impennata nel contagio, rispetto ai 1.128 casi registrati nella giornata precedente: fanno 449 positivi nel giro di ventiquattro ore. L’aumento è insomma esponenziale.

In tutta Italia, risultano 140 persone ricoverate in terapia intensiva, 106 delle quali nella sola Lombardia (il 9% di chi ha contratto il virus). In isolamento domiciliare, invece, 798 persone. In totale, i tamponi effettuati sono 21.127. Significativo, inoltre, il picco di contagi registrato in Piemonte: i contagi salgono a 49: 37 si trovano in provincia di Asti, 5 a Torino, 3 a Novara, 3 nel Vco e 1 a Vercelli. Di questi, 11 si trovano ricoverati in ospedale.  liberoquotidiano.it

Ogni contagiato può contagiarne fino ad altri 4. I calcoli non sono difficili…

Meluzzi: “purtroppo negli ospedali i lettini con ventilazione forzata mancheranno. Si sarebbe dovuto investire più in rianimazione che in barconi”

Coronavirus, Meluzzi: lettini con ventilazione forzata mancheranno

Condividi