Virus, rientrano italiani espulsi da Mauritius, “trattati come pacchi”

Sono rientrati nella serata di ieri i 40 italiani espulsi da Mauritius. Ecco il racconto: non è stato concesso neppure l’uso del bagno. Le autorità isolane non li hanno fatti neanche uscire dall’aeroporto per paura che fossero contagiati dal coronavirus. «Alcuni si sono rifiutati di salire a bordo sapendo che c’eravamo noi»

Condividi