Conte: voto in Emilia Romagna è locale, non sarà decisivo

Il voto regionale del 26 gennaio in Emilia-Romagna? “Questo voto è importante, ma rimane espressione di una comunità regionale e non decide del destino del governo nazionale“. Ne è convito il premier Giuseppe Conte che in un’intervista al Corriere della Sera, assicura anche che per quanto riguarda la verifica di governo, da lui stesso sollecitata e promessa, “si tratterà più esattamente di un ‘confronto’ con le varie forze di maggioranza per impostare l’Agenda 2023, sulla base di alcune priorità che io stesso ho individuato” afferma il presidente del Consiglio.

Nel corso del colloquio, al quotidiano di via Solferino obietta che nella prossima manovra ci sono già 20 miliardi di clausole di salvaguardia e che quindi potrebbe essere inevitabile far salire l’Iva su alcuni prodotti e tagliare le agevolazioni fiscali.

Per questo obiettivo, non nasconde, “confidiamo molto nei frutti dell’azione di lotta all’evasione”.

“Siamo in miseria per colpa di politiche fallimentari, non degli evasori”!

Però il cammino è lastricato di imprevisti, uno dei quali è rappresentato dal referendum sul taglio dei parlamentari, che con il contributo decisivo della Lega di Salvini rischia pero’ di diventare un punto che va a vantaggio proprio del partito de non voto. AGI

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi