In Italia tante aziende in crisi: a rischio 270mila posti di lavoro

La crisi colpisce ogni settore: da nord a sud, senza confini geografici. Sono 159 le vertenze aperte al ministero dello Sviluppo. 28 le aziende in difficoltà da più di sette anni, 76 da almeno tre. Duecentomila i lavoratori coinvolti. Altri 70mila interessati dalle ristrutturazioni aziendali. I casi più eclatanti sono l’ex Ilva e Alitalia.

A Riva di Chieri, nel Torinese i dipendenti dell’ex Embraco hanno organizzato una messa di Natale davanti alla fabbrica. L’azienda è in crisi da più di un anno. In ballo 409 lavoratori su duemila. Conad, dopo la fusione con Auchan, ha comunicato tagli per 3.100 lavoratori. E poi c’è Whirpool di Napoli, con la cessione del ramo di azienda che mette a rischio 400 dipendenti. Nello stabilimento di Bari di Bosch sarebbero 624 gli esuberi su 1.805 addetti.

Per le aziende italiane il 2020 si apre decisamente in salita. tgcom24.mediaset.it

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi